14.05.06

Anche i Rom saranno rappresentati nella Commissione Comunale

Archiviato in Argomenti vari taggato , , , , , at 19:04 by Blog Admin

Domenica, 14 Maggio 2006

Milvia Boselli, presidente del consiglio comunale, ha presentato l?iniziativa. A fine mese in consiglio la delibera dell?assessore Ruffini
Primo passo per il voto agli immigrati
Nascerà una commissione per la rappresentanza dei cittadini stranieri: potranno intervenire nell?assise consiliare

Il primo passo per concedere il diritto di voto amministrativo ai cittadini extracomunitari è stato compiuto. L’assessorato all’Immigrazione, ieri mattina a palazzo Moroni, ha presentato una proposta di delibera per la costituzione di una commissione per la rappresentanza degli immigrati. In pratica, l’eventuale Commissione designerà all’interno di ogni rappresentanza consiliare un proprio delegato con diritto di parola ma senza diritto di voto, e che con il suo presidente potrà partecipare alle sedute del consiglio comunale con facoltà di richiesta di audizione prima del voto collegiale. Primo progetto pilota in Italia, ha il preciso scopo di avvicinare i cittadini padovani italiani a quelli stranieri. Secondo il settore programmazione controllo e statistica del Comune, al 31 dicembre del 2004 gli immigrati regolari residenti in città risultavano 16.281. Provenienti da circa 130 stati, le comunità più numerose risultano essere: rumena (3.640), moldava (1.824), albanese (1.365), filippina (1.159), nigeriana (1.125) e marocchina (1.101).
«Attualmente – spiega Daniela Ruffini, assessore all’Immigrazione – i cittadini immigrati residenti a Padova superano le 18 mila unità. Questo esperimento, che ha il sapore della sfida, è stato reso possibile grazie all’intervento dei sindacati e delle varie associazioni che trattano il fenomeno immigrazione. La Commissione per la rappresentanza dei cittadini immigrati, sarà composta da 28 membri. Esattamente, 12 designati dai gruppi consiliari, 3 in rappresentanza dei sindacati, 3 del mondo imprenditoriale designati dalla Camera di Commercio industria, artigianato e agricoltura, 1 in rappresentanza della Diocesi per la Pastorale dei migranti, 1 in rappresentanza dell’Università e 8 designati dalle associazioni cittadine maggiormente attive nella promozione dei diritti dei migranti». «Dobbiamo considerare – termina l’assessore Ruffini – che ormai a Padova l’immigrazione non è più in una fase di emergenza, ma di stabilità. Avere la voce di un cittadino extracomunitario durante un consiglio comunale, significa capire veramente quali sono i bisogni di una persona straniera che vive nella nostra città. La Commissione per la rappresentanza dei cittadini immigrati è il primo passo verso il voto amministrativo agli extracomunitari».«Questa Commissione – aggiunge don Elia Ferro della Pastorale dei migranti – credo che avrà un buon impatto sull’opinione pubblica e aiuterà gli immigrati ad entrare nella fase dell’inserimento e dell’integrazione».

Tratta la parte tecnica del progetto la presidente del consiglio comunale, Milvia Boselli. «Adesso il 24 maggio questa proposta di delibera sarà esaminata dalla commissione di merito e il giorno dopo dalla commissione dei capi gruppo. Se tutto va liscio, il 29 sarà poi presentata in consiglio. L’amministrazione comunale – prosegue Boselli – intende riconsiderare, dopo averlo già fatto nel maggio del 1996 con l’allora giunta Zanonato, il tema della partecipazione e della rappresentanza dei cittadini stranieri, prevedendo la costituzione di una Commissione di rappresentanza dei cittadini immigrati i cui membri, cittadine e cittadini extracomunitari residenti a Padova, vengono designati dalle associazioni più rappresentative della società organizzata a livello locale sul modello della Commissione per le pari opportunità. Puntiamo – conclude Boselli – a dare il diritto di voto amministrativo agli immigrati regolari».

Sottolinea l’importanza dell’esperimento anche Renata Paolucci presidente dell’Opera Nomadi. «Dobbiamo ringraziare il Comune di Padova, perchè è la prima volta in Italia che un’amministrazione comunale pensa di dare la parola ai Rom. A Padova i Rom stranieri sono circa un migliaio».

Marco Aldighieri

13.05.06

Conferenza Nazionale Dei Sinti su Habitat e Lavoro

Archiviato in Argomenti vari taggato , , , , at 12:11 by Blog Admin


Padova, 01 giugno 2006

l ? Opera Nomadi con il patrocinio del Comune di Padova
presenta la IV^ CONFERENZA NAZIONALE
dei ROM/SINTI su HABITAT E LAVORO
Padova, 01 Giugno 2006
Sala ?Fornace Carotta?, via Siracusa n° 61, ore 15.00 ? 19.30

?le microaree per i Sinti e i Rom e l?inserimento lavorativo:
alternative possibili ai campi?ghetto e all?emarginazione sociale;
mancata applicazione e rilancio della Legge sullo Spettacolo Viaggiante 337/1968?.

PROGRAMMA CONFERENZA NAZIONALE ore 15

1) Saluto dell?Amministrazione Comunale di Padova.
2) Relazione introduttiva del Presidente Nazionale Massimo Converso e
del Consigliere Nazionale Virgilio Pavan (Sinto Veneto).
3) Proiezioni di filmati e foto su insediamenti Rom/Sinti e microaree in Italia (Calabria, Roma XI° Municipio, Bolzano, Padova)
4) Esposizione di progetti riguardanti l?habitat attuati in collaborazione con le Istituzioni.
5) Esposizione di progetti su inserimenti lavorativi e dati sulla Legge 337/1968
6) Interventi degli Enti Locali (Regione Friuli ? l? Assessore alle Politiche Sociali ? Comune di Padova ? Vice Sindaco e Assessore ai Servizi Sociali Claudio Sinigaglia e l?Assessore alle Politiche Abitative Daniela Ruffini, Comune di Bolzano ? Assessore Patrizia Trincanato -, Consulta Rom/Sinti Provincia Autonoma di Trento ? Dr.ssa Daniela Roner -, Regione Veneto ? Consigliere Igino Michieletto – , Regione Emilia ? Il Dirigente dell?Assessorato all Pol.Soc. , Regione Lazio ? Presidente Comm.ne Pol.Soc. M.Antonietta Grosso -)
7) Dibattito con Interventi e testimonianze di famiglie sinte e rom attualmente residenti presso le Comunità Rom e in microaree familiari.
Conclusioni di
Tiziana Valpiana e Massimiliano Smeriglio (Deputati al Parlamento)

Mostra Fotografica realizzata dall?arch.Paolo Robazza ?Primo premio European Fotografic Competition, Bruxelles 2005?.

In carovana sulla via delle stelle

Archiviato in Argomenti vari taggato , , , at 11:53 by Blog Admin


postato da romano lil

?In carovana sulla via delle stelle? (sulle nostre strade verso uguali opportunità) è il titolo del convegno che si tiene il 12 maggio a Bolzano: una iniziativa Equal organizzata dall?associazione Kervan, in concorso con partner italiani ed europei, per confrontare le realtà europee sulla situazione lavorativa dei Rom e Sinti per l?adattabilità dei progetti di inserimento lavorativo in Alto Adige. Alla sera programma speciale di musica con gruppi di Spagna, Portogallo, Alto Adige, Ungheria, Polonia

IL CONVEGNO
Il convegno è organizzato dall?associazione Kervan, in colla-borazione con la Provincia Autonoma di Bolzano-Sud Tirolo e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per mettere a confronto le realtà europee che aderiscono al progetto Equal, ?In carovana sulla via delle stelle?, finanziato dall?Unione Europea e partito a febbraio 2005 con durata triennale. Un progetto di ricerca e di messa in ?rete? di iniziative sull?occupazione che vedano coinvolti Rom e Sinti, soggetti svantaggiati nel settore del mercato del lavoro. Per una adattabilità dei progetti di inserimento lavorativo nell?Alto Adige.
?Il convegno è stato pensato per creare un momento di incontro tra diverse realtà di Sinti e Rom d?Europa dando al contempo anche la dimensione dei problemi e informazioni sull?avviamento al lavoro e problematiche connesse? spiega il coordinatore del progetto, il dottor Bruno Trenta. ?Ma anche per dare visibilità al riconoscimento dei Rom e Sinti come minoranza etnica e linguistica avvenuto in Austria 1993. Un riconoscimento storico e, purtroppo, ancora unico.?

KERVAN
Associazione di Brunico/Bruneck che si occupa di corsi di formazione Equal per il fondo sociale europeo, capofila del progetto ?In carovana sulla via delle stelle?.
Partner italiani del progetto: Opera Nomadi, STA – Servizi tecno-logici Aziendali di Roma, Alphabeta -corsi di alfabetizzazione di Bolzano, Provincia Autonoma di Bolzano ?Alto Adige.. Partner Europei: ERPA -Repubblica Slovacca, JUNTA DE ANDALUCIA – Spagna, KEJA -Ungheria, CESIS ?Portogallo, SRWP ?Polonia,

EQUAL
Equal è un?Iniziativa Comunitaria che ha come obiettivo principale l?attivazione di percorsi progettuali sperimentali per individuare, in una logica di partecipazione attiva dei vari attori locali presenti in un dato territorio, soluzioni efficaci ed efficienti che consentano di promuovere, in favore di soggetti svantaggiati, processi di inclusione sociale ed occupazionale nel mercato del lavoro.

CONVEGNO: In carovana sulla via delle stelle
Karawanen auf dem weg der sterne
Pre mengre drom ? romanes.
On our roads towards equal opportunities.

12. Maggio 2006 EURAC Convention Center (Auditorium)
Viale Druso 1 · 39100 Bolzano

Roma e Sinti in Europa
Moderazione: Dott.ssa Elisabeth Tauber,
Dott. Horst Unterfrauner

ore 9.00 Saluto
- Dott. Horst Unterfrauner ? Kervan;
Dott.ssa Barbara Repetto Vicentini ? Direttrice di ripartizione, Assessorato del lavoro e coordinatrice FSE;
- Dott.ssa. Laura Favaro ? Referente EQUAL, Provincia
Autonoma di Bolzano;
- Dott. Massimo Converso ? Presidente Opera Nomadi Nazionale

ore 9.45 Presentazione
?Il riconoscimento dei Roma e Sinti come minoranza culturale e linguistica in Austria nel 1993 e il progetto Equal di THARA ? Gilda Horvath
? THARA, Vienna

ore 10.30 Coffee Break

ore 11.00 Dott.ssa Elisabeth Tauber ?Sinti e Roma in Alto Adige?

ore 11.20 Presentazione dei progetti EQUAL
dei partner transnazionali di Kervan
- Portogallo: ?P´lo Sonho é que Vamos? – Heloísa Perista, CESIS, Lisboa
- Spagna: ?Eurorromi? – Jose Manuel Flores, JUNTA DE ANDALUCIA, Sevilla
- Repubblica Slovacca: ?Europska Romska Pracovna Agentura? – Roman Kaiser, ERPA, Bratislava
- Ungheria: ?Eselyegyenlöseg a Mediaban? – Judit Farago, KEJA, Budapest
- Repubblica Ceca: ?Roma? ? Rostilav Mechur, ANATAS, Karvina
- Polonia: ?Romowie na Rinku pracy? – Daniel Bartlomowicz, SRWP, Oswiecim

ore 12.30 Discussione

ore 13.00 alle ore 15.00 Pausa pranzo

ore 15.00 Gruppi di lavoro:
lavoro/formazione, scuola, condizioni di vita

ore 18.00 Presentazione dei risultati

ore 20.00 Programma serale con musica Roma e Sinti in Europa

PROGRAMMA SERALE DI MUSICA
Il Flamenco dei Gitanos del Portogallo e della Spagna, la musica tradizionale dei Sinti altoatesini, le ?ciardas? dei Rom ungheresi e la musica dei Rom della Polonia si incontreranno per dialogare attraverso la loro arte antica e tradizionale con la società maggioritaria. I musicisti e ballerini dell?Europa occidentale ed orientale suoneranno e balleranno insieme per la prima volta.

Informazioni: Via Michael-Pacher-Str. 18
I-39031 Bruneck/Brunico
Tel. +39 0474 530 241 Fax +39 0474 539 595
E-mail : kervan@kervan.it

Immagine, elaborata da, Maria Uhden (1892-1918)